Novità

31.07.2019

Salute e medicina

Allerta Caldo 2019 e anziani, le raccomandazioni del Ministero della Salute

Gli studi epidemiologici hanno evidenziato che i rischi maggiori legati all’allerta caldo sono a carico delle fasce di popolazione anziane (65-84 anni) e molto anziane (85 anni e oltre) se affetti da una o più patologie croniche o non autosufficienti a livello motorio o psichico, in particolare se vivono da soli senza supporto familiare o sociale.


Allerta Caldo 2019: piano nazionale per la prevenzione degli effetti del caldo sulla salute

 

A partire dal 2004, il Ministero della Salute ha avviato una serie di iniziative per la prevenzione dell'impatto delle ondate di calore sulla salute della popolazione e ha dato l’incarico a un ristretto gruppo di esperti, coordinati dalla Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria di redigere linee di indirizzo per affrontare in maniera efficace l'emergenza caldo. Quest’anno il Ministero ha ulteriormente aggiornato e integrato le linee di indirizzo del piano nazionale per la prevenzione degli effetti del caldo sulla salute.
 
La principale novità rispetto all’ultima versione è l’inserimento di una sezione specifica su inquinamento atmosferico e prevenzione dei relativi effetti sulla salute e un capitolo dedicato alla mitigazione dell’effetto dell’isola di calore urbano.
Le nuove linee di indirizzo su ondate di calore e inquinamento atmosferico sono state prodotte nell'ambito del progetto del Centro per la prevenzione e controllo delle malattie (CCM). Piano operativo nazionale per la prevenzione degli effetti del caldo sulla salute, coordinato dal Dipartimento di Epidemiologia del SSR Lazio rivolto alle istituzioni locali, ai medici di medicina generale, ai pediatri, ai medici ospedalieri e in generale a tutti gli operatori socio-sanitari coinvolti nell’assistenza e nella protezione delle fasce di popolazione più vulnerabili.
 

Come Family Care può aiutarvi

 
Le badanti della nostra Divisione Family Care, in qualità di esperti nell’assistenza familiare, sanno bene quanto sia importante durante i mesi estivi prendersi cura dell’ambiente in cui vive l’anziano e anche dell’organizzazione della sua giornata e della sua alimentazione per garantire alla persona assistita il massimo benessere. Per questo motivo nelle ore più calde evitano di accompagnarli al parco o alla bocciofila, cercando invece di coinvolgerli maggiormente in attività casalinghe e sconsigliano l’assunzione di cibi pesanti, consigliando invece alimenti più freschi e digeribili come frutta e verdura. In estate gli anziani, come i bambini, sono considerate le persone più a rischio ed è per questo molto importante che chi li assista sia una persona affidabile e professionale che sappia come agire in ogni particolare circostanza e che sappia come prendersi cura delle persone anche durante le temibili ondate di calore. 
 
L’Italia è tra i Paesi più longevi al mondo: si rileva che a fronte del numero degli anziani non autosufficienti, nel Bel Paese non vi è un numero adeguato di persone in grado di assisterli direttamente a casa o presso gli istituti deputati e vi è quindi la necessità di istituire delle vere e proprie “reti sociali” attraverso Associazioni e Istituzioni affini. Openjobmetis con la Divisione Family Care offre una risposta concreta a queste esigenze mettendo a disposizione delle famiglie badanti esperti, altamente qualificati, professionali e formati. 
 
Scopri l’agenzia Family Care più vicina a te.